• Pubblicata il:
  • Autore: Michele il poeta
  • Categoria: Racconti etero
  • Pubblicata il:
  • Autore: Michele il poeta
  • Categoria: Racconti etero

Scuola guida che sfida

Mi ero iscritto nuovamente a scuola guida e sapevo che era una sfida


la mia paura era teoria ma l'insegnante istigava la mia mania


attirando la mia attenzione scaturiva in me una grande emozione


sempre in gonna e tacchi a spillo vederla era uno sballo


alta mora e dalle curve mozzafiato per momenti che ti tolgono il fiato


quanti viaggi trasgressivi mi facevo alla lezione, se solo mi avesse dato più attenzione le avrei dato soddisfazione


baciare, adorare e leccare quelle gambe lunghe per sempre


ma ero uno come tanti dei presenti


iniziato a fare le guide sono iniziate le sfide


ogni volta prendeva sempre più confidenza e io non riuiscivo a farne più senza


sembrava mi istigasse apposta, intravedevo le autoreggenti e mi facevano digrignatre i denti


quante volte avrei voluto mettere la mia mano li in mezzo, toccare quella pelle liscia come la seta metteva voglia di andare a meta


fin che un giorno mi porta in mezzo alla fetta, poi mi dice succhiami la tetta


io sbalordito le tocco prima col dito


poi con la lingua e mi sale la voglia


tira giù lo schienale, mi chiede un pigiama di saliva fin che non gli spariva


leccare è la mia passione, era la mia occasine


 mi tirava le orecchie e i capelli, ricordo quei momenti quanto erano belli


dopo alcuni minuti di preliminari la prendo, la domo e lo spingo fino in fondo


da quel giorno ogni guida era diventata una sfida


mi ero innamorato di quell'angelo dalle sembianze di donna che indossava sempre la gonna


gli anni poi sono passati e noi ci siamo sposati.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!